martedì 28 marzo 2017

MINI-RIFLESSIONE SUL LENTO DECLINO DEI BLOG

Era da tempo che volevo parlare di questo argomento.

Come ben sappiamo i blog e i forum sono in declino negli ultimi anni, Facebook e in parte Youtube ha pian piano eroso qualsiasi piattaforma di discussione. Ma il mio discorso vuole focalizzarsi su quei canali che si basano sulla discussioni di libri e manga.
I blog che parlano di libri e manga stanno subendo pesanti dipartite di traffico in favore di youtube. Come mai? Io ho riflettuto a lungo a riguardo e 2-3 motivazioni riuscirei a trovarle:

1- Youtube è una piattaforma audio-visiva, la gente che vuole conoscere la recensione o l'opinione su una determinata opera preferirà di gran lunga guardarsi un video piuttosto che leggere una recensione, leggere è un'attività che richiede molto impegno e una certa dose di concentrazione. Un video lo puoi guardare quando vuoi, anche quando sei stanco e puoi ascoltarlo in background mentre fai le faccende di casa o mentre ceni in modalità solitaria.

2- Se nei blog spesso e volentieri dietro all'autore si cela un nickname senza che ci sia un nome che riconduca alla persona reale, su youtube si crea un fenomeno tipico dei prodotti audio-visivi: ci si fidelizza ad un determinato youtuber, si crea una sorta di fanatismo nei suoi riguardi tanto che si sa tutto di lui/lei. Questo ovviamente può succedere anche con un blogger ma chiaramente ci sarà un distacco maggiore nei suoi confronti. Il blog obbliga a considerare il contenuto, youtube spesso e volentieri premia la forma (il video montato con cura, lo youtuber simpatico/bello, ecc) ovviamente questo non implica che possa esserci un buon contenuto anche in un video di youtube.

3- Spesso e volentieri la gente che segue queste recensioni non lo fa per poi leggere quel determinato libro/manga (certo, alcuni ci saranno) ma lo fa per intrattenersi, per farsi venire l'ispirazione alla lettura, per seguire quella determinata persona. Motivi contigui alla lettura stessa insomma, quindi quale mezzo migliore che usare un video youtube, che è di facile uso

4- Youtube è una piattaforma unica, quando guardi un booktuber tra i video correlati puoi scoprirne altri che fanno al caso tuo. Questo nei blog non succede, ogni blog può appartenere ad una piattaforma diversa e non vi è nessuna indicizzazione che permette di trovare blog correlati.

Non di rado mi viene un po' di tristezza vedere alcuni blog assolutamente validi ricevere al massimo 5-10 commenti, quasi sempre da persone che conoscono bene quel blogger e quindi habitué di quel blog. Su youtube anche su un video mediocre si trovano almeno 20-30 di commenti.

Per carità, rimane pur sempre un argomento di nicchia quello dei libri e dei manga ma in questa nicchia youtube riscuote più successo. Allora perché scriviamo nei blog se ci leggono 4 gatti in croce? Riusciremo mai a generare una rivoluzione? O dobbiamo rassegnarci e scrivere per quei pochi che leggono? 

Ultimo dato finale: l'Italia è prima in classifica per quanto riguarda l'analfabetismo funzionale, detto in soldoni molti italiani leggono solo i titoli dei giornali, e spesso o volentieri non comprendono discorsi più elaborati. I blog per loro stessa natura sono sorretti di argomentazioni complesse, strutturate. Il quadro della situazione purtroppo è evidente a tutti. Il verbo "GUARDARE" sostituirà inesorabilmente quello desueto di "LEGGERE"

Il mio post non ha nessuno scopo preciso, è solo una sorta di riflessione peraltro di parte. Voi cosa ne pensate? mi piacerebbe parlarne nei commenti per confrontarmi con altri punti di vista.