giovedì 3 maggio 2018

A volte ritornano - TOP e FLOP

Sono passati tanti mesi dal mio ultimo post, sono tanti i motivi della mia assenza: ero poco ispirato, avevo pochissimo tempo libero. Detto questo, cercherò di essere più presente nella blogsfera. Ho in cantiere delle rubriche interessanti.


In questi mesi ho recuperato moltissimi manga che dovevo ancora leggere. Qualcosa come 150-200 volumi.

Ho pensato fosse carino fare una sorta di riassuntino con le mie letture preferite e le mie letture bocciate. Niente di approfondito ma se volete avere maggiori dettagli sarò lieto di fornirli nei commenti.

Iniziamo con le LETTURE TOP:

-Jammin Apollon: opera che ho amato molto, uno slice of life ambientato negli anni 60 tra moti studenteschi e jazz. Forse il mio manga josei preferito in assoluto di questi ultimi anni!




-Hikaru no go: gli shonen non mi vanno molto a genio, forse perché non ho mai apprezzato i combattimenti e le sfide ma questo manga è un vero gioiellino, vi troverete ad appassionarvi al go nonostante non capirete nulla del regolamento e l’evoluzione di Hikaru nel corso della storia è notevole.


-Hitsuji no uta e Fuguruma Memories : Devo fare coming out: amo alla follia Kei Tome, è un’autrice incredibile e sapere che vende pochissimo in Italia mi fa riflettere molto sul livello “culturale” dei lettori italiani. Ho recuperato praticamente tutto ciò che è stato pubblicato in Italia di suo e le mie opere preferite rimangono queste due. Tanto drammatico e liberatorio il primo quanto dolce e nostalgico il secondo.





-La fenice: In questo periodo ho recuperato quasi tutte le opere di Tezuka che mi mancavano e posso dire senza remore che la mia opera preferita è senza dubbio la Fenice.  Opera mastodontica e completa. Si trattano temi che tuttora rimangono attuali.

-Dororo: I manga del primo periodo tezukiano non mi hanno mai fatto impazzire ma questo dororo mi è piaciuto tantissimo, fresco, avventuroso e intrigante. Lo consiglio a tutti per iniziare a leggere qualcosa di Tezuka!


-Eroica e Orpheus: Beh che dire della sensei Ikeda, è una garanzia! Eroica è atipico rispetto alla sua bibliografia, molto meno drammatico e più storico ma senza dubbio interessante, però non lo consiglierei ad occhi chiusi! Orpheus è forse l’opera principale dalla maestra, se non fosse troppo allungato e sbrodolato avrebbe scavalcato Le rose di versailles tra le serie che preferisco di questa mangaka.


-Itazura na kiss: Kaoru Tada mi  è sempre piaciuta parecchio ma di Itazura avevo visionato solo l’anime (e mi piacque molto!) ho deciso di recuperare la versione a fumetti e non me ne sono pentito assolutamente, uno shoujo fresco e divertente, un po’ troppo ripetitivo verso la fine ma assolutamente eccelso nel suo complesso. Magari tutti gli shoujo fossero così!

-L’ultimo volo della farfalla: La dynit torna a pubblicare manga con edizioni da libreria e prezzi un po’ troppo alti ma l’opera in questione li merita tutti, una storia delicata ma allo stesso tempo struggente ambientata in un tempo lontano.








-Oltre le onde 1:  conoscevo questo manga sin dalle sue origini e avevo deciso di non andare oltre con le scan con la speranza che venisse portato qui in Italia. Jpop ci ha fatto un regalo graditissimo e il primo numero è davvero bello. È la prima volta che trovo le tematiche lgbt trattate con accortezza in un manga. Forse un suo simile ma ben più trash era New York New York. Non vedo l’ora di continuare la lettura.

Altre letture dell'ultimo periodo che sto apprezzando molto: Death Hall, Plinius, Arte, Children of the Wahles e Chiisakobe


LETTURE FLOP:

-Best Works: mi spiace dire che la Miuchi non è nelle mie corde,  tra i racconti ho apprezzato quelli a tinte horror per il resto mi sono annoiato mortalmente. Trovo che ecceda troppo con i dialoghi e si impegni poco sui disegni.



-Attack no 1: Ne riconosco l’indiscusso valore storico ma non mi ha coinvolto più di tanto. Io e gli spokon non andiamo d'accordo, Adachi docet.







-Una ragazza alla moda: un altro shojo vintage che mi ha deluso. Ho trovato tutto il manga eccessivamente verboso, inoltre lo stile di disegno non mi ha fatto impazzire. Probabilmente 10 anni fa lo avrei apprezzato maggiormente.


-Rg veda: Non ho capito un’acca della storia, problema mio sia ben chiaro! Tanti bei figoni che si uccidono tra di loro e concetti pseudo-religiosi messi a caso. Cestinato alla velocità della luce! Le clamp? Mai più.


E voi, cosa avete letto nell'ultimo periodo? Fate anche voi un TOP and FLOP lol

12 commenti:

  1. Molti titoli che citi mi hanno riportato a un passato... anche remoto!
    RG Veda letto anni e anni fa, andavo al liceo (mamma mia...), e mi piacque abbastanza (da fan delle CLAMP).

    Una ragazza alla moda: letto qualche episodio sul contenitore Amici, non è per me.

    Fugurama Memories: letto qualche episodio su Kappa Magazine, lo ricordo come bel fumetto.
    Hikaru no Go: presi i primi volumi, ormai penso dieci anni fa... non fa per me.

    Dodoro: beh, Tezuka è Storia :)

    Orpheus mi manca e vorrei leggerlo.

    Come flop annuncio che ho sospeso, per ora, la lettura di Batman.
    Top: piacevolmente colpito dai fumetti dei Power Rangers.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! In effetti ho fatto dei recuperi abbastanza vecchiotti a parte qualche eccezione.
      Orpheus è davvero un gioiellino se ami le storie della Ikeda, peccato che non sia tanto facile da recuperare.
      Ammetto di non essere attirato per nulla dai fumetti eroistici, anche se sono sempre attirato dalle edizioni deluxe che fanno sovente XD

      Elimina
    2. Orpheus se non sbaglio era disponibile in edicola qualche mese fa... e io come un cretino l'ho perso...

      Moz-

      Elimina
  2. Ciao! ti ricordi di me? XD

    Bentornato comunque! Spero vada tutto bene.

    Per quanto riguarda i TOP sono d'accordo con te, solo che non conosco "Hikaru no Go" e devo ancora leggere Dororo e La Fenice. La Fenice è una serie di cui tutti mi parlano benissimo, ma sono molti volumi quindi non posso permettermeli ora come ora....
    Dororo, sarà anche di Tezuka, ma mi sembra un'opera abbastanza trascurabile. Ora non è che solo perchè qualcosa è di Tezuka è un "capolavoroo!111!".
    Ovviamente non è rivolto a te, ma in generale. Avendo scritto e disegnato 10.000 manga, mi sembra anche normale che alcuni siano riusciti molto bene, altri stanno nella media e altri sono dimenticabili.

    Per quanto riguardo i FLOP sono in disaccordo su molte cose: anche io odio gli spoken, ma per una specie di nostalgia intrinseca in me, ho amato tantissimo Attack n.1
    Il fascino del vintage mi ha colpita, come sempre.

    Trovo "Una ragazza alla moda" un piccolo gioiellino, davvero molto molto bello. Mi piace molto la caratterizzazione dei vari personaggi, a partire da Benio e Ranmaru .

    Io amo tantissimo la Miuchi. Ho ovviamente i "Best Works". Essendo tutte storie diverse, hanno i loro alti e i loro bassi. Pero' nel complesso mi è piaciuta molto (anche qui, l'effetto vintage si fa sentire, ed è il mio tallone d'Achille).

    Per RG VEDA concordo con te, ma proprio per quanto riguarda le CLAMP in generale ahahha non le ho mai digerite molto.

    Nei TOP hai messo tutte cose che ho amato pure io,shounen a parte che non conosco. "Orpheus" l'ho trovato incantevole e fa un basso a Lady Oscar, mi spiace dirlo. La trama è complessa e intrecciata benissimo. L'ho riletto l'estate passata per cui me lo ricordo molto bene.

    "Itazura na Kiss" è bello si, ma soffre di quella cosa che io chiamo "sindrome dello shoujo lungo". Come hai scritto tu, certe situazioni a lungo andare si "ripetono" o vengono aggiunti personaggi assolutamente dimenticabili, come la cugina degli Irie (mi sembra). E' comunque una lettura molto bella, per fortuna il finale che manga lo si puo' vedere nell'anime. Mi spiace molto che la Tada sia prematuramente scomparsa, perchè secondo me poteva regalarci ancora tantissime opere di valore.

    Plinius me lo recupero una volta concluso, Death Hall (anche qui, discorso di storie diverse per ogni capitolo...) ha i suoi alti e bassi, ma nel complesso mi piace.
    Ecco, "Arte" invece proprio no. Mi pare un prodotto ambientato in Italia ma con la mentalità "troppo giapponese".L'autrice non è riuscita a "distaccarsi". Tra l'altro è seinen sulla carta , ma a me pare piu' uno shoujo.

    PS: non ho letto nulla di "Come dopo la pioggia" e "Our little sister",non li segui?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Caroline!! Come stai?
      Quando parli di Tezuka devo darti ragione, a volte si eccede nell'elogiarlo quando ha prodotto anche lui storie meno valide. Dororo però è davvero carino, l'ho trovato molto fresco, diversamente da Kimba o la principessa Zaffiro che mi hanno annoiato. Ovviamente non va letto con l'ottica di voler leggere un capolavoro dei manga e in qualche modo è corretto dire che possa essere trascurato. Per la Fenice, comprendo che costi parecchio, e tra l'altro se proprio devo dire la mia non tutte le saghe sono allo stesso livello. Si può benissimo leggere solo alcuni volumi (tezukiani doc ora potete frustarmi xD)
      Orpheus l'ho amato tantissimo nella prima parte, un po' meno quella a Vienna ma nel complesso è un'opera intricatissima e incredibile. Forse ne gioverebbe ancora di più ad una seconda lettura.
      Sapevo che i miei flop avrebbero destato divergenze: Una ragazza alla moda lo recuperai fidandomi delle recensione entusiastiche di te e altri blogger (come ben sai abbiamo dei gusti mooolto simili) e quando mi sono ritrovato ad annoiarmi nella lettura pensavo ci fosse qualcosa che non andasse in me. Ho provato a riprenderli in diversi periodi e niente, sia "Una Ragazza alla moda" che in misura minore "Best works" non facevano per me. Credo sia questione di gusti. E dire che io leggo molto volentieri altre autrici shojo vintage più trashine come la Igarashi o la Hara.
      Arte mi pare un po' troppo bistrattato (leggendo in vari forum e blog) è vero, non è allo stesso livello de "I giorni della sposa" ma la protagonista nel corso dei volumi agisce con precisi obiettivi senza mai lasciarsi andare ad affair con personaggi maschili,non ha un realismo storico eccellente ma per una buona storia si può soprassedere. Confermo che di seinen ha ben poco, direi che è uno shojo maturo. Posso dirti che siamo al terzo volume e mi piace molto, sono convinto che piacerebbe anche a te, per certi versi è "coraggioso" nel modo in cui tratta l'indipendenza femminile.

      Ovviamente seguo "Our Little Sister", un manga stupendo e ora ci tocca attendere mesi o anni per un nuovo volume!
      "Come dopo la pioggia" mi attira ma non so ancora se recuperarlo, c'è qualcosa nella storia che non mi attira (forse la differenza d'età? Non saprei dire) dici che mi piacerebbe?

      Elimina
    2. Ciao <3

      concordo che la saga di Vienna in Orpheus è la meno riuscita, per me l'apice è l'ultima saga, quella in Russia...Tra l'altro i disegni diventano splendidi perchè la Ikeda raggiunge la sua maturità artistica.

      Guarda secondo me si, potrebbe piacerti moltissimo "Come dopo la pioggia". I disegni sono graziosi e mi ricorda Aki Irie,autrice de "Il mondo di Ran". La storia è uno slice of life sui sui sentimenti di una 17enne per un 45enne. In mezzo ci sono i colleghi di lavoro e i compagni di scuola di lei (e il figlioletto di lui). In mezzo alle letture poco originali che ci propinano, è sicuramente una perla quindi te lo consiglio <3 sono solo 10 volumi totali!

      Elimina
    3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    4. Mi insinuo per consigliare Come dopo la pioggia XD io in realtà ho visto l'anime, ma mi dicono sia abbastanza fedele. Se il problema è la differenza d'età, ti assicuro che non è affrontata in modo fastidioso perchè tra i due non c'è una vera e propria attrazione fisica (forse più da parte di lei, ma lui affronta la questione da persona adulta, anche se è un po' imbranato XD). Neanche a me piacciono le storie con così tanta differenza d'età, ma questa mi è piaciuta perchè è stata raccontata bene (riferendomi sempre all'anime che è finito prima della conclusione del manga).

      Concordo anche io sulla questione di Tezuka: quando sei un autore molto prolifico è fisiologico fare qualche flop o ripetersi. A me Zaffiro è piaciuto molto, al pari (o forse un po' di più) di Dororo, però per esempio Kimba non mi attira per niente.

      Elimina
    5. Ok, mi avete convinto! Appena finiranno questi mesi pieni di uscite (aprile e maggio sono strapieni di novità tra Dynit e altri editori) procederò con il recupero ⊂(◉‿◉)つ

      Elimina
  3. Oh mi ero persa un post succoso!

    Andando con ordine: Di Jammin' Apollo ho visto l'anime e il manga ce l'ho, ma devo decidermi a leggerlo da capo! L'ambientazione e i personaggi mi piacciono molto!
    Hikaru no go lo vorrei recuperare, anche perchè adoro lo stile di disegno di Obata, anche se dopo death note non ho trovati altri titoli che valesse la pena recuperare (ho tentato con Platinu End ma non mi piace come è stata sviluppata la trama, davvero troppo esagerato e trash).

    Dororo è piaciuto anche a me! Molto avventuroso e divertente :)

    Vorrei tanto recuperare Orpheus! Della Ikeda non ho letto nulla praticamente ^^"

    Di Itazura na kiss conosco la storia e ho visto qualche episodio dell'anime, ma non fa molto per me. Capisco perchè piaccia però!

    Della Toume lessi solo Kurogane, che è interrotto, ma mi piacerebbe provare altro di suo, solo che in Italia è proprio sfortunata!

    Oltre le onde 1 l'ho comprato ma non ancora letto (al momento sto leggendo Banana Fish e ho comunque poco tempo per le letture di piacere, quindi procedo alla velocità di un bradipo morente ç_ç).
    Vorrei leggere anche L'ultimo volo della farfalle, children of the whales, chiisakobe... tanta roba!

    Passandro ai flop: a me Una ragazza alla moda è piaciuto devo dire, anche se in effetti chiacchierano un sacco e spesso inutilmente LOL ci sono anche un sacco di clichettoni da soap opera che in genere detesto, tipo la perdita di memoria, ma mi sono affezionata molto ai personaggi. Anche se, ad oggi, forse è meno "rivoluzionario" di quanto non fosse per le lettrici di allora.

    RG veda vorrei ancora recuperarlo perchè leggo pareri molto contrastanti XD
    Attack n.1 lo evito come la peste invece, perchè quello stile di disegno proprio non lo reggo!

    RispondiElimina
  4. Ciao carissima! Guarda, posso assicurarti che Hikaru no go è forse il manga migliore su cui Obata abbia messo le mani anche perché la storia l'ha scritta un'autrice molto ferrata con il go. Oserei dire che è un'opera intelligente e delicata che verte sulla psicologia dei personaggi e sulle loro motivazioni, i giochi mentali che avvengono durante le partite sono molto avvincenti! In Italia ha venduto decentemente e la cosa mi ha sorpreso molto visto che opere del genere non vendono una cippa qui ma credo che il nome di Obata abbia contribuito molto.
    Se hai provato Kurogane e ti è piaciuto allora le altre opere della Toume ti piaceranno ancora di più, ovviamente ti sconsiglio di recuperare le opere in sospeso come Mahoromi o Canta Yesterday per me (anche se questa è una piccola gemma, speriamo venga riproposto da qualche altro editore)
    Alla fine hai recuperato Banana Fish?? BravissimaH, mi aspetto una tua disamina!
    Credo anch'io che "una ragazza alla moda" sia meno impattante rispetto ad altri shojo vecchio stile (come per esempio Lady Oscar o Il grande sogno di Maya).
    Rg veda potrebbe piacerti in effetti! Sarei proprio curioso di sentire la tua opinione a riguardo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Obata è davvero bravo** peccato che a volte si presti a sceneggiature discutibili. Essendo una serie bella lunga e immagino parecchio impegnativo, devo trovare il momento adatto, ma prima o poi la recupererò!

      Di completo cosa c'è disponibile in Itali? Vita da Cavie forse?

      Ebbene sì! Il mio prossimo post sarà sicuramente su Banana Fish, sperando di trovare il tempo di scriverlo al più presto, perchè penso sarà bello lungo e spero che qualcuno riesca a farmi vedere il finale (che a me non è piaciuto) con occhi diversi per farmelo rivalutare X'D

      Di una ragazza alla moda sono curiosa di vedere i film!

      Penso anche io che Rg veda potrebbe essere molto nel mio genere... il problema è sempre uno: troppa roba, troppo poco tempo x'D

      Elimina